London – 2011

ONE VISION

London – 2011

Everyone has a dream in their bottom drawer, even Mirkò. In the music world his idol has always been Freddie Mercury, which has never been a secret. Then one day Mirkò realized that one of his dreams was about to come true, he was asked to do a show at the Metropolis Studios in London, where Queen recorded their last two albums, “Innuendo” and “Made in Heaven”. The organizers asked Mirkò prepare a painting for each album made by the English band, fifteen in all. For Mirkò this project had been ready in his mind for years, the colours, the outlines of the images, it was something he had always wanted to do, he was just hoping for the proposal. Realizing the paintings for the exhibition proved to be one of the most exciting experiences in Mirkò’s career, also because he knew he would be meeting the remaining members of the group. When the organizers of Vision previewed the paintings they did not hesitate to express their enthusiasm, and the personal interpretation of the cover of the album “Hot Space”, inspired by Pop Art, then became the logo of the exhibition publicized around London which had a strong commercial impact and was also used in the merchandising for the event. Once again Mirkò is an exhibitor on English soil but this time accompanied by the music of Queen.

Tutti hanno dei sogni nel cassetto, anche Mirkò. Il suo idolo musicale è sempre stato Freddie Mercury e non ne ha mai fatto mistero con nessuno. Poi accade che un giorno gli propongono di fare un’esposizione nei Metropolis Studios di Londra, dove i Queen hanno inciso i loro ultimi due album, Innuendo e Made in Haven, e allora capisce che uno dei suoi sogni più belli sta per avverarsi. L’organizzatore chiede a Mirkò di realizzare un quadro per ogni album della band inglese, quindici in tutto. In pratica il progetto era già pronto. Per anni nella mente di Mirkò si erano delineati i soggetti,i colori e le linee di ogni singolo quadro, immaginando e sperando di ricevere un giorno questa meravigliosa proposta. Realizzare le tele per l’esposizione inglese diventa l’esperienza più eccitante della carriera dell’artista vietrese, anche perché sa che finalmente avrà la possibilità di incontrare i componenti superstiti della band. Quando lo staff dell’organizzazione visiona in anteprima le tele non esita a manifestare il proprio entusiasmo. Una personale interpretazione della copertina dell’album Hot Space, già di ispirazione Pop Art, diventa il manifesto della mostra e viene esposto come richiamo nella città di Londra. Inoltre, ritenuta un’immagine dal forte impatto commerciale, viene riproposta sul vasto merchandising dell’evento. Per la seconda volta Mirkò espone in terra inglese e questa volta lo fa al ritmo della musica dei Queen.

Metropolis Studios, London